RB Antiki'ta  Home  |  Chi Siamo  |  Top Lot  |  Le Antiche Chiavi  |  Mostre  |  Contatto  |  La Vetrina Su AnticoAntico

Impugnatura e base

L'impugnatura, anello o testa, è la parte della chiave che permette la presa per poterla manovrare. È quasi sempre la parte più ornamentale e coreografica dell'intera composizione della chiave, quella nella quale il fabbro, solitamente, ha potuto esprimere, più che nelle altre, la propria sensibilità artistica. Lo stile dei tempi influì molto sulla forma dell'impugnatura: per questo è l'elemento più significativo per l'identificazione dell'epoca e dell'area di costruzione della chiave. L'impugnatura è normalmente raccordata all'asta in un punto denominato base.

Impugnature. Per gli artisti del ferro battuto non c'erano limiti.L'ignoto artista si rivela perfettamente padrone del suo mestiere forgiando il ferro di queste due impugnature come se fosse un nastro di stoffa da arricciare o da infiocchettare. Diametro circa 4 cm.

La base a seconda del gusto e delle mode fu forgiata in maniera diversa: bigna con o senza sfaccettature; capitello di forme e disegni diversi; con tacche di riferimento per indicare la corretta posizione per l'introduzione della chiave nella toppa. Essendo la base il punto più vicino all'impugnatura (presa fissa) e il più lontano dal pettine (punto di rotazione), doveva sopportare forti sollecitazioni di torsione per vincere la resistenza della molla di bloccaggio e spingere avanti o indietro il chiavistello. Per questo motivo il fabbro, soprattutto nella costruzione delle chiavi femmine, dedicava particolare cura e attenzione alla forgiatura di questa parte delicata irrobustendola il più possibile. Un esempio molto evidente lo si riscontra nella costruzione di tutte le chiavi femmine forgiate e assemblate nelle quali la base è irrobustita con una fascetta (ghiera) che serve per il fissaggio, oltre che per il rinforzo, dell'impugnatura della canna.

 

Impugnature e basi di epoche, tipologie e luoghi di costruzione diversi. Lo stile dei tempi influì molto sulle loro forme; per questo sono la parte alla quale si fa più spesso riferimento per l'identificazione dell'epoca e dell'area di produzione della chiave. Diametro medio circa 4 cm.

L'impugnatura e la base sono le parti più interessanti dell'intera composizione artistica della chiave: una chiara dimostrazione è quella di alcune chiavi romane fuse in bronzo a cerca persa;quelle meravigliosamente scolpite delle fantasiose chiavi rinascimentali; o quelle traforate e scolpite con incredibile ingegnosità delle chiavi capo d'opera a lanterna.

[Indice] [Home page] [Pagina succ.]


Se lo desiderate, potete acquistare il libro "Le antiche chiavi", al prezzo di Euro 80,00 + spese di trasporto, cliccando qui

  Powered By PerfectHost.it