RB Antiki'ta  Home  |  Chi Siamo  |  Top Lot  |  Le Antiche Chiavi  |  Mostre  |  Contatto  |  La Vetrina Su AnticoAntico

Asta (canna e fusto)

L'asta è la parte della chiave che permette d'introdurre la stessa nella serratura. La sua forma è solitamente liscia tranne nelle chiavi molto importanti, nelle quali è arricchita con sfaccettature, torsioni, incisioni, trafori e ageminature.

A seconda che sia cava o piena prende rispettivamente la denominazione di canna, e la relativa chiave chiave femmina, o fusto e la relativa chiave chiave maschia.

 

Canna di sezione a "cuore". Chiave da cassaforte, Italia settentrionale, area nord-ovest, secolo XVIII.

La forgiatura di ogni componente della chiave non fu mai lasciata al caso e la sua realizzazione fu sempre motivo di precisa volontà tecnica o artistica da parte dell'esecutore. Per esempio l'idea della canna, ossia dell'introduzione della chiave femmina, è stata indubbiamente un grande passo avanti nella costruzione dei meccanismi per rendere una serratura più sicura di un'altra e aggiungere quindi ulteriori difficoltà agli eventuali malintenzionati.Le chiavi di questo tipo, infatti per poter essere introdotte nella serratura dovevano infilarsi in un perno di riscontro, fissato alla piastra della serratura stessa, del diametro di poco inferiore a quello della canna.

Se poi, come accadeva spesso, la forma del foro della canna anzichè essere rotonda era lobata, polilobata, romboidale, triangolare o altro, le difficoltà si complicavano notevolmente.

Perno girevole di riscontro per chiavi femmine e sezioni delle canne più comuni.

a) Perno girevole cavo di forma esterna e interna cilindrica con all'interno perno pieno di sezione a "cuore" e relativa canna.

Sezioni delle canne più comuni:

1) esterna tonda, interna quadrilobata
2) esterna tonda, interna romboidale
3) quadrata
4) romboidale
5) a cuore
6) triangolare
7) polilobata
8) esterna polilobata, interna con tre fori
9) ottagonale
10) esterna tonda, interna a cuore
11) polilobata
12) a trifoglio
13) esterna tonda, interna crociata
14) pentagonale con lati concavi

Perno girevole di riscontro per chiavi maschie e sezioni dei fusti più comuni.

a) Perno girevole cavo di forma a "trifoglio" e relativo fusto.

Sezioni dei fusti più comuni:
1) tonda con scanalatura radiale
2) tonda con taglio diametrale
3) tonda con tagli diametrali perpendicolari
4) tonda con tagli triangolari
5) a trifoglio
6) crociata
7) gigliata
8) triangolare o lanceolata
9) a cuore

Il perno di riscontro, nel quale la canna veniva infilata, doveva essere girevole, di forma cilindrica cava, con all'interno un perno pieno della stessa sezione del foro della canna. La forma della sezione delle canne è sempre circolare fino al XVI secolo circa e solo successivamente viene forgiata in maniera diversa.

I fusti più artisticamente elaborati furono quelli delle chiavi inglesi; le canne più complesse furono invece quelle delle chiavi barocche e rococò.

 

Fusto di sezione triangolare. Chiave da cassaforte, Italia settentrionale, area nord-ovest, fine XVII secolo.

[Indice] [Home page] [Pagina succ.]


Se lo desiderate, potete acquistare il libro "Le antiche chiavi", al prezzo di Euro 80,00 + spese di trasporto, cliccando qui

  Powered By PerfectHost.it